8 Comments on "Rosaria Di Donato in “Voci dai Murazzi”"

  1. «nata invano dalla notte
    anelo un pertugio
    un filo che conduca
    il respiro oltre la barra
    del più vasto sentire
    che tutto accoglie
    parallelo al reale»

    Nitida e profonda, sempre, la poesia di Rosaria Di Donato. Felice di ascoltarla anche qui.

  2. rosaria di donato | agosto 4, 2013 at 03:33 | Rispondi

    Grazie Abele per la cortese ospitalità!
    Un saluto e un abbraccio agli amici di Neobar,
    Rosaria

  3. Grazie a te, Rosaria. E’ sempre un piacere leggerti. Un caro saluto anche ad Anna Maria.

  4. La voce di Rosaria è “azzurra marina” (e) /se non fosse (per) il ceruleo/che dagli occhi traspare/nessuno vedrebbe l’oceano/interiore metafisica luce/che all’onda consente/il divenire”. Questa breve poesia mi ha catturato come lo zampillo di un sasso gettato nell’acqua che volteggia più volte e poi carambola giù. Un abbraccio

  5. gran bella voce poetica quella dell’amica rosaria..

  6. Giancarlo Locarno | agosto 7, 2013 at 09:28 | Rispondi

    Una poesia limpida che vede la realtà oltre le cose

  7. Era tempo che non leggevo poesia chiara, leggera, intelligente… Rosaria Di Donato conosce la poesia perché ci vive dentro. Per me che la conosco personalmente, che ho conversato con lei di questo in quel caffè di piazza Alberone, non è difficile capire cosa si muove dentro quella splendida mente di poeta. Grande Rosaria, spero di rivederti al più presto!

  8. rosaria di donato | agosto 11, 2013 at 19:55 | Rispondi

    Ringrazio sentitamente tutti gli amici che hanno letto e commentato: auguro buone vacanze a tutti!

    a presto,

    Rosaria

Leave a comment

Your email address will not be published.


*