(An Apple a Day) Annamaria Ferramosca: “óneiros”

immagine presa dal web

 

óneiros

entro nel suo silenzio la rivesto di rami
statua di babilonia che ricuce il suo peplo
Kore serena
una bambina che finge di dormire
decide di restare a occhi chiusi nel sogno
scollarsi la pelle tatuata di fiaba triste
fiorire di petali nuovi

il sogno è un ventoso aquilone di carta scritta
tremante di favole ipnotiche
sherazade le scriveva nei giorni
tra buio e luce  lungo innumerevoli lune

c’è accanto qualcuno
che tira il filo  timoniere nel turbine
qualcuno che porge la penna sfuggita
i fogli in volo alto costeggiano il sole
da terra si leggono come fossero
vicinissimi
oh quel riconoscerci tutti
negli spartiti che risuonano
sfondano il silenzio

                                                     Annamaria Ferramosca

per Nina, 13 marzo 2018

3 Comments on "(An Apple a Day) Annamaria Ferramosca: “óneiros”"

  1. Elegante questo componimento dal sapore classico dedicato da Annamaria Ferramosca all’amica poetessa Nina Maroccolo!
    Saluto entrambe senza dimenticare Doris..
    Un abbraccio,
    Rosaria

  2. Versi che si librano in tante armonie e l’anima che vibra. Il tocco inconfondibile di Annamaria.

  3. Grazie,Maria Rosaria e Abele. Spero che queste parole raggiungano la cara luminosa Nina.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*