Incipit (Flavia Schiavo) – Il vagabondo delle stelle

Jack London (John Griffith London) (1876-1916)

Il vagabondo delle stelle
Ho sempre avuto la sensazione di essere vissuto in altri tempi e in altri luoghi; e che nel mio essere vivessero altre persone. Credo che anche ai miei lettori possa accadere di provare la stessa cosa. Basterà che risalgano col pensiero alla loro fanciullezza, perché la consapevolezza di cui sto parlando, torni loro in mente. Nell’infanzia, non ancora formate né cristallizzate, la nostra identità, e la nostra coscienza, subivano un processo di continua evoluzione e inoltre andavano inevitabilmente soggette a una progressiva dimenticanza.

The Star Rover
All my life I have had an awareness of other times and places. I have been aware of other persons in me. Oh, and trust me, so have you, my reader that is to be. Read back into your childhood, and this sense of awareness I speak of will be remembered as an experience of your childhood. You were then not fixed, not crystallized. You were plastic, a soul in flux, a consciousness and an identity in the process of forming-ay, of forming and forgetting.

2 Comments on "Incipit (Flavia Schiavo) – Il vagabondo delle stelle"

  1. C’e’ un film del 1923 tratto da The Star Rover ma nessuna traccia su youtube…

  2. libro raffinatissimo..

Leave a comment

Your email address will not be published.


*