Poesia Condivisa n.12: Giancarlo Pontiggia

Sezione Seconda sosta

Perché proprio a noi
questo impervio destino:
cieli che spiovono,
rime che franano
sopra un fangoso mattino?

Per me che sognavo
una parola sola
(una ferma corazza, una beata viola)
solo polvere e frammenti, disanellati
ori.

Non è per voi questo tempo
o troppo quieti, o mesti
nomi: al gelo che si annuncia
scricchiano anche le foglie,

ghiacciano i cuori.

*

Continua qui

Per partecipare a Poesia Condivisa:

http://www.poesia2punto0.com/2011/01/16/poesia-condivisa-il-regolamento/

1 Comment on "Poesia Condivisa n.12: Giancarlo Pontiggia"

  1. versi seducenti..

Leave a comment

Your email address will not be published.


*