4 Comments on "Augusto Benemeglio: Reversibilità di Abele Longo"

    • Grazie, Roberto. Non so se hai avuto modo di leggere anche la recensione di Augusto (bisogna cliccare sul titolo) :))
      un caro saluto
      abele

  1. rosaria di donato | settembre 22, 2012 at 14:27 | Rispondi

    “Un angelo barocco in esilio tra le nebbie”; “Un povero Ulisse salentino”..è così che Augusto Benemeglio definisce Abele Longo evincendo queste immagini sia dalla poesia di “Reversibilità” sia da elementi biografici. E’ un’analisi a tuttotondo quella che si propone in questo saggio e ne emerge un ritratto efficace del poeta.

    A presto,

    Rosaria

  2. Il video comincia con la poesia dove “ho incontrato” Abele la prima volta, una delle mie preferite. L’atmosfera è molto bella, la voce, le luci basse e le note dello strumento, particolari e suggestive… e ora vado a gustarmi la recensione di Augusto…

Leave a comment

Your email address will not be published.


*