4 Comments on "Fronte Armato per le Immagini (7)"

  1. Gli autori del FAPLI continuano a trarre ispirazione da Truffaut, qui in particolare dai Quattrocento colpi, film di una tristezza struggente; non solo per le vicende che narra ma per la crudezza con cui viene rappresentato il crollo delle certezze dell’infanzia, il mondo dei sogni (del cinema nel nostro caso).

  2. raffinatezza..

  3. ehm indubbiamente bonolis è qualcuno, ma come icona rivoluzionaria, in effetti, non convince…
    : ))
    raccapricciante l’urlo (non di dolore, ma del vedersi scomparire). qua e là, invece, forse un po’ troppo “squamelie” (il favoloso mondo) nel senso che s’è un po’ persa la crudezza delle parti precedenti.
    attendo la liberazione.

  4. thomas e.carriero | luglio 5, 2013 at 18:15 | Rispondi

    leggo adesso,vorrei risponderti…ma non servirebbe…

Leave a comment

Your email address will not be published.


*