Domenica Luise: Poeti per don Tonino Bello – Pasquale Vitagliano

*

Se Dio può essere donna,
perché un padre non può essere madre?
Così non sarei stato lasciato solo
all’inizio della storia,
perché tutto era stato scritto.

continua qui

2 Comments on "Domenica Luise: Poeti per don Tonino Bello – Pasquale Vitagliano"

  1. cristina bove | marzo 17, 2012 at 13:30 | Rispondi

    Grazie a Mimma di aver toccato punti vibranti di questa accorata poesia di Pasquale.
    Rileggendola ho capito quanto il poeta è riuscito a dire di sé, del suo modo di amare.
    Ed è subito conforto in me che leggo, che pur non allineandomi a significati evangelici, ne percepisco l’ampio respiro.
    Giuseppe in questi bellissimi versi ci parla di tutti gli uomini di buona volontà, di tutti i padri che nel figlio progettano e proiettano il futuro, con la stessa amorosa cura delle madri, nell’intento di redimere dall’egoismo e dalla viltà l’umanità tutta.
    L’amore silenzioso che vigila e abbraccia.

  2. Sì, è bellissima questa osmosi di maternità-paternità dove ognuno mette quello che è, tutta la carne e l’anima. L’amore dei genitori normalmente ha una forte istintività che è normale e indefinibile, se insieme riusciamo a trovare almeno qualche titolo che ci chiarisca tanto mistero potremo soltanto entrare più a fondo nella gioia di sapersi continuati dai figli anche quando non ci saremo più materialmente.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*