(Calling Orson) Gloria D'Alessandro

Chagall

*

EVA

“Mi chiamo Eva,

io,

al cospetto della luna

ora

nel momento d’un secondo passato…

a baciarti tra le foglie

 

mi ritrovo addosso profumo

intenso di stagione

nell’intarsio delle note

a cui chiedo di portarmi a spasso

nell’oro del tempo

 

si abita in risposta

d’un non-sense

per la parola

“esistenza”…

3 Comments on "(Calling Orson) Gloria D'Alessandro"

  1. anche nelle parole, oltre che nei colori, ha una freschezza veramente bella. brava.

  2. Giancarlo Locarno | febbraio 17, 2012 at 11:33 | Rispondi

    Una bella poesia, il senso panico di disperdersi in frammenti nella natura.

  3. Che sorpresona…..
    Grazie Abele, grazie Romeo & Giancarlo

    [I’ll go ancora a “Calling Orson”….. ♥]

Leave a comment

Your email address will not be published.


*