Annamaria Ferramosca su Blanc de ta nuque

Other Signs, Other Circles (Chelsea Editions, 2009) di Annamaria Ferramosca trattiene nel titolo l’intenzione prima dell’autrice, mediterranea non solo di nascita, ma di vocazione, laddove la luce di Garcia Lora si mescola ad un amore per la natura che è diventato professione. Segni, infatti, sono il versante visibile del vero, detto parafrasando il titolo del suo primo, tardo, libro (1999), le linee del contatto (porte, balconi, incisioni rupestri, ogni elemento, per quanto metaforico, capace di tenere aperta la relazione fra la singolarità e l’appartenenza all’anima mundi) che dischiudono il tempo dei vivi, polpa e palpito sotto la superficie muta degli elementi,

continua qui

1 Comment on "Annamaria Ferramosca su Blanc de ta nuque"

  1. annamaria ferramosca | ottobre 8, 2011 at 17:58 | Rispondi

    impareggiabile abele. grazie

Leave a comment

Your email address will not be published.


*