(An Apple a Day…) Anna Costalonga: Per Nina

 

Ann Craven

Per Nina

“Dalla rosa rugosa la corolla
s’apre a noi romita e malaspina
guai a chi le antere dell’anima sfida!
Punto  sanguina il dito curioso di chi
Fra gli stami cerca il profumo ascoso”

 
Così ci dici  tu spirito bennato
Tu elfo impollinatore di verbi
sul fiore dell’Idea

Quale missione è quella di toglier le spine
Della corona per cui ognuno è cristo e re

Folle e dolce  e lieve
ti libri e vibri, liso il tuo labbro non muta
il folare facondo del suo frenulo
tremulo e vivo

Niente, né il cielo grigio e di piombo
né la carne superficie d’ignoto
molecola del Gettato
né l’Idra del quotidiano marcire

Tutto ti spinga tu elfo che rinasci
a riascoltare la brezza dei nuovi pianeti
sfidando e levandoti sopra il mare e gli scogli
degli archetipi indefiniti

7 Comments on "(An Apple a Day…) Anna Costalonga: Per Nina"

  1. che delicatezza questi versi di Anna!
    commentare mi è difficile, c’è la commozione profonda per quanto calore e ispirazione sia capace di infondere Ninetta, artista generosa e attenta come pochi
    intanto che l’aspettiamo è bello leggere di lei attraverso i sentimenti espressi così amorevolmente!…
    grazie
    cb

  2. Grazie cara Cristina! Sì, al di là dei miei (miserevoli) versi, spero che quest’affetto di tutti noi giunga come “su ali rosee” fino alla nostra Nina

  3. “Quale missione è quella di toglier le spine
    Della corona per cui ognuno è cristo e re”

    Miserevoli? Ma che dici Anna? Questa è la prima volta che ti leggo e sono rimasto piacevolmente colpito per la bellezza dei versi e la densità dei significati. Spero anch’io che perle come questa, insieme alle altre, arrivino a Nina facendole avere sollievo, piacere e felicità.

    Ciao

    Fernando

  4. Un intreccio e un intrecciarsi di sensibilità quello tra Anna e Nina, quello tra i loro versi.
    Toccante a leggersi, splendente di una rotondità amorevole, una mela che fa bene, non soltanto a Ninette (che abbraccio). Grazie Anna, un saluto a tutti.

    Doris

  5. monica martinelli | agosto 22, 2011 at 11:12 | Rispondi

    Bellissimi versi Anna, che esprimono bene l’anima di Nina: “..ti libri e vibri..”, “..sfidando e levandoti sopra il mare e gli scogli/ degli archetipi indefiniti”…Lei che di fronte alle sfide non si tira indietro!
    ciao
    monica

  6. Nina è senz’altro una delle più belle anime che conosco e tu, Anna, che in questo fantastico intreccio poetico esprimi tale bellezza, ne sei parte integrante. Solo una bell’anima può parlare così magnificamente l’amore.
    Grazie Anna

Leave a comment

Your email address will not be published.


*