Cinzia Marulli: Amina

Un uomo che l’avrebbe squarciata come un fulmine squarcia la terra con tutto l’impeto e la forza che solo la natura perversa e malvagia può avere.

Ger Stallenberg

cliccare sul titolo qui in basso:

Cinzia Marulli – Amina

21 Comments on "Cinzia Marulli: Amina"

  1. Una poesia che si offre come preghiera sommessa, ferma e partecipe, che culmina in un racconto in versi dove il dolore, le sopraffazioni di sempre, vengono con coraggio rivelate. Lo stile è raccolto e calibrato, di un lirismo tenue e delicato.
    Grazie, Cinzia.
    Abele

    P.S. Segnalo il link, di un sito in costruzione, cliccando il quale si accede a “audioracconti” e alla registrazione del racconto “Amina” letto da Cinzia:
    http://www.andrealeoni.eu/GATESTUDIO/audioita.html

  2. ANITA NAPOLITANO | aprile 28, 2011 at 20:51 | Rispondi

    ” AMINA”: UN VERO E PROPRIO CAPOLAVORO,UN GRIDO SILEZIOSO CHE GRAFFIA LE CORDE DELL’ ANIMA. “AMINA” UNA REALTA’ LONTANA CHE CI APPARTIENE. “AMINA” L’ ASSURDA NORMALITA’ DEI RITI E DELLE TRADIZIONI.

  3. un fascio di testi che rivelano nella penna di Cinzia Marulli recettori di poesia multidirezionati, densi di genuina sensibilità: dal moto della natura colta anche nella sua spirale ciclica, attraverso la pietas verso il padre perduto-ritrovato, fino al sempre rinnovato dramma della violenza sulla sfera potente femminile. in versi che alla fine sanno consolare per il loro profumo di autenticità. un cammino che procede sicuro, da seguirecon attenzione.
    Annamaria Ferramosca

  4. Carla De Angelis | aprile 28, 2011 at 21:42 | Rispondi

    Una poesia nuova per immagini e sentimenti, dipinge il sapore della vita che è. Grande è il merito civile e morale e la commozione che si posa come filigrana intorno alle parole pesanti eppure delicate che compongono i tuoi versi.
    Grazie Cinzia.

  5. Forte e delicata a un tempo. Ne convengo.
    Poesia da guadare, più volte, da una ri(m)va all’altra, immergendosi nella lettura come in un fiume calmo, con memoria di rapide…
    grazie.
    cb

  6. E’ nel grano, nel padre, nel burqa e nella voce di Amina, che ri-trovo la grazia di Cinzia…
    Una grazia che non è solo modo, ma soprattutto è una carezza alla Vita, anche in momenti e situazioni forti.
    Grazie, al cuore di Cinzia!

  7. Cinzia Marulli | aprile 29, 2011 at 19:14 | Rispondi

    Un grazie sentito ad Abele per la sua ospitalità in questo bellissimo sito, ma anche per le sue parole che hanno colto pienamente i miei scritti.
    Penso che la “parola” sia quella poetica in senso stretto sia intesa come prosa poetica ha il compito arditissimo di scavare nel profondo sentire dell’uomo e proprio per questo divenire, in una solo apparente contraddizione, anche di “impegno civile” se non addirittura di denuncia. Del resto non è proprio l’essere umano a commettere certe azioni? a credere in certi rituali che altro non sono che le catene mentali create dall’uomo stesso? Non è forse un indagare circa i limiti dell’animo umano porsi davanti a crudeltà come quelle subite da Amina?
    Grazie Abele, grazie di cuore.
    Cinzia

  8. Cinzia Marulli | aprile 29, 2011 at 19:21 | Rispondi

    Grazie Anita per il tuo commento “urlato” come il ” grido silenzioso che graffia le corde dell’anima”.
    Cinzia

  9. Cinzia Marulli | aprile 29, 2011 at 19:31 | Rispondi

    Un grazie particolare ad Annamaria per il suo commento così circostanziato e positivo.
    Mi piace che abbia evidenziato “il senso ciclico della natura”, tema a me molto caro e forse, anzi probabilmente, legato all’influenza dei miei studi di orientalistica che mi hanno spesso portato ad approfondire la filosofia buddista e jainista.
    Di nuovo grazie Annamaria!
    Cinzia

  10. Cinzia Marulli | aprile 29, 2011 at 19:34 | Rispondi

    Grazie a Carla che ha evidenziato “l’immagine poetica”. Infatti Amina nasce proprio da una immagine o meglio da un video documentario al quale ho avuto il piacere-dispiacere di assistere e che mi ha segnato profondamente rendendo tremendamente reale una realtà conosciuta ma troppo spesso ignorata.
    Cinzia

  11. Cinzia Marulli | aprile 29, 2011 at 19:36 | Rispondi

    Grazie a Cristina per avermi letto e commentato e per la sensibilità delle sue parole.
    Cinzia

  12. Cinzia Marulli | aprile 29, 2011 at 19:37 | Rispondi

    Grazie ad Arparmonia per le sue parole piene di vita!
    Cinzia

  13. Lucianna Argentino | aprile 30, 2011 at 08:56 | Rispondi

    Con molto piacere trovo qui proposte le poesie di Cinzia che sento pregne di amore per la vita e per la parola come mezzo privilegiato per dirla; per esprimere quel profondo sentirsi parte del tutto che non solo ci circonda come qualcosa di esteriore ma che è dentro di noi e vibra di energia a cui i poeti, come Cinzia, riescono a dare voce. Ho ascoltato anche l’audio e mi è molto piaciuta la compenetrazione di poesia e musica e la lettura pacata e sentita di Cinzia. Un caro saluto a tutti, Lucianna Argentino

  14. I più sentiti complimenti, davvero.

  15. Poesia molto sentita ed animata da una passione che contagia, che si propaga dalla pagina nello spazio circostante fino a raggiungere il lettore nei suoi sentimenti e nella sua intimità. L’impegno è notevole e la sensibilità elevata.

    Rosaria Di Donato

  16. Cinzia Marulli | aprile 30, 2011 at 19:41 | Rispondi

    Cari amici (consentitemi di chiamarvi così, perché sorge spontanea in me tale parola in questo luogo così accogliente come una casa), provo un’emozione particolare nel leggere i vostri buonissimi commenti. Sapere che delle persone, tra l’altro persone come voi, hanno dedicato del tempo per leggere (e ascoltare) i miei scritti mi commuove. Credetemi, ne sono veramente lusingata e per questo vi ringrazio dal profondo del cuore.

    Grazie a Rosaria di Donato e a Lucianna Argentino, due poetesse che apprezzo moltissimo.
    Grazie a lalocandadicilindro che ancora non conosco con la speranza di rimediare a tale mancanza.

    Buona serata a tutti!
    Cinzia

  17. Monica Martinelli | maggio 3, 2011 at 15:48 | Rispondi

    E’ un piacere leggere questi testi di Cinzia Marulli.
    Attenta conoscitrice della cultura orientale e della filosofia buddista, Cinzia descrive con liricità e grazia, e sempre con armonia e vigore espressivo, il suo rapporto con gli elementi della natura, compreso il tempo che trascorre e cambia inesorabilmente cose, persone, colori. Le sue poesie sono belle e piene di vita anche nella descrizione di situazioni drammatiche. “Germoglio” è una grande poesia d’amore e morte; i versi finali sono commoventi e dolcissimi. La grande sensibilità e umanità di Cinzia si elevano all’ennesima potenza in “Amina”, che rappresenta al meglio la grande forza poetica e l’impegno dell’autrice…e nel leggerla le lacrime scendono anche dagli occhi dei lettori. E “la sua voce di magmatica potenza” arriva a noi e ci avvolge dolorosissima e deliziosa…
    Purtroppo non sono riuscita ad ascoltare la poesia dal link indicato!
    Un saluto a tutti
    Monica

  18. Cinzia Marulli | maggio 5, 2011 at 09:39 | Rispondi

    Grazie Monica per le tue parole così piene.
    Mi scuso per il link che nel frattempo è cambiato perchè è stato finalmente definito il sito.
    Lo riporto di seguito per chi ha desiderio di ascoltare l’audio.

    http://www.gatestudio.eu/audioita.html

    Buona giornata a tutti voi
    Cinzia

  19. Cinzia Marulli | maggio 6, 2011 at 11:04 | Rispondi

    Caro Abele, sono troppo estranea a questi marchingegni informatici. Mi informerò anche io se ci sono problemi. Ho provato adesso e il collegamento a me funziona, ma farò verificare dagli esperti!
    Grazie e scusami per questo inconveniente.
    Cinzia

  20. Una poesia semplice, piacevole e diretta che si accende particolarmente trattando temi dolorosi di grande valenza sociale e civile, partendo dalle vittime e non dalle nostre più sofisticate teorie sociologiche, i cui sostenitori sembrano a volte scannarsi a caso dimenticando le “vittime” autentiche e reali. Complimenti Cinza per Burqa e per Amina, due autentici gridi di dolore e denuncia.

    Ciao

    Fernando

Leave a comment

Your email address will not be published.


*