8 Comments on "A Pa'"

  1. giancarlo locarno | novembre 2, 2010 at 15:17 | Rispondi

    E’commovente per me, poi l’accenno ai gigli nei campi…

  2. pasquale vitagliano | novembre 2, 2010 at 17:19 | Rispondi

    Piango lacrime vere…

  3. siamo in tre, in tanti…

  4. yanez de gomera | novembre 2, 2010 at 19:29 | Rispondi

    quanto mi manca quel pirata sregolato di Pasolini.

  5. struggente.
    grazie Abele! ciao

  6. Bel ricordo. Mai come oggi servirebbe Pasolini ma avrebbe modo e spazio per parlare? Un saluto

  7. Credo di sì per quello spazio, siamo qui ancora a cercarlo (immenso).

  8. …è che avevo una trave da portare e una porta da aprire, per andarmene via, insieme con me stesso. Per questo sono rimasto fermo, fermo sotto quelli che come sassi mi avevano scambiato per un giglio o per un uccello che se ne sta alto dove nessuno arriva a sfiorarlo.
    grazie.f

Leave a comment

Your email address will not be published.


*