Pasquale Vitagliano: FREAKS

Gustave Boulanger

Tra fitte croci
elettriche
sotto piccoli cappelli
mormoranti,
un pallone arancione
e un coperchietto
piumato
se ne andavano a spasso
per mano.

Ho pensato un giorno
che fossero padre e figlia
o l’uomo-scimmia
con i mustacchi all’in-sù
e la donna-bambina
di un film-maledetto
FREAKS

Li ho ritrovati alla stazione
ma erano altri due,
bestiali e fumanti;
una busta in mano,
un panino e carezze
tra rutti e bestemmie.
Una razza diversa,
due alieni tolleranti
senza carta da alienati.

Due fil-di-ferro arrugginiti
che camminano attorcigliati
e taglienti, e quando sono slegati
sono lunghi e fini,
quasi trasparenti.
Siamo diversi,
ma tre per due fanno sei
e le croci sono
trecentomila e sei.

9 Comments on "Pasquale Vitagliano: FREAKS"

  1. Tante le croci tra Roma e Capua dopo la rivolta di Spartaco. Secondo la pratica, i corpi corrosi dalle intemperie non venivano seppeliti per servire da monito a chi trasgrediva le leggi di Roma.

    “Freaks” è il titolo di un film di Tod Browning del 1932. Protagonista è una acrobata di un circo che sposa un nano. Fin dall’antica simbologia i nani sono associati alle grotte, accompagnano le fate e personificano l’inconscio. Solo successivamente sono stati assimilati ai demoni e diventati simbolo di fallimento e orrore.

    Mi piace particolarmente questa tua poesia, Pasquale. Grazie.
    Abele

  2. piace molto anche a me.
    Grazie a Pasquale e grazie a te, Abele!

  3. Non conoscevo questo film e neanche il bel testo di Pvita. Trovo la poesia alquanto surreale, ha qualcosa di felliniano.

    Complimenti!

    Rosaria Di Donato

  4. Due fil-di-ferro arrugginiti
    che camminano attorcigliati
    e taglienti, e quando sono slegati
    sono lunghi e fini,
    quasi trasparenti.

    fil di ferro arrugginito e stupito, so solo ascoltare il tuo canto.
    un abbraccio Vita.
    n.

  5. ottima la poesia di pasquale vitagliano dedicata a certa simbologia arcaica che, tra roma e capua, fa ancora capolino e con una imago di boulanger stupenda e video pregnante: direi un post superbo che mi rimanda al verso di de andre’: …. hanno il cuore troppo vicino al buco del culo… con stima verso ilo nostro padrone di casa e verso pasquale vitagliano
    r.m.

  6. modernissima, surreale come la realtà
    maria grazia

  7. pasquale vitagliano | gennaio 25, 2010 at 18:07 | Rispondi

    Ringrazio tutti. La pittura di Boulanger è magnifica (anzi, metafisica). Il video di Freaks, una chicca. Grazie Abele.

  8. corto
    circuiti
    tra fila-menti

    Grazie,ferni

  9. carmine vitale | gennaio 29, 2010 at 21:56 | Rispondi

    sempre rapito da ciò che scrivi
    pvita

    e un saluto caro al proprietario
    abele sceglie sempre con cura e passione ciò che si viene a leggere
    un carissimo saluto
    c.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*