4 Comments on "Il nostro omaggio a Pasolini su Pagine Corsare"

  1. pasquale vitagliano | dicembre 12, 2009 at 18:17 | Rispondi

    Bisognerebbe leggere cosa scrive Sciascia a proposito del “dagherrotipo”, la foto, appunto. E’ incredibile, ma essa fissa – senza volerlo – il destino del soggetto fotografato. Così in questa foto Pasolini sembra scrutare se stesso sulla spiaggia di Ostia.
    Grazie, amici.
    PVita

  2. Grazie Pasquale – del resto anche i suoi versi, i suoi film non fanno altro che scrutarlo. Pensavo proprio a questo giorni fa rivedendo Accattone, alla sequenza in cui Maddalena viene “punita” dai napoletani.
    a presto, Abele

  3. se niente è immobile, e solo la nostra incapacità di osservare rende ferme le cose,allora ogni passo, è solo una possibilità di passaggio, sempr e tutto, in qulunque modo, si riversa in ogni possibilità.f

  4. che onore essere qui
    c.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*