Dalla letteratura al film (e ritorno)

Sono disponibili online gli atti del convegno internazionale

Dalla letteratura al film (e ritorno)
Olomouc, 20–21 ottobre 2005

a cura di Alessandro Marini, Jiří Špička, Lenka Kováčová

con saggi di Andrea Baldi, Etami Borjan, Cezary Bronowski, Eusebio Ciccotti, Aneta Chmiel, Enrica Silvia De Felice, Nicola Dusi, Jolanta Dygul, Bruno Ferraro, Ludovico Fulci, Federica Ivaldi, Joanna Janusz, Abele Longo, Tiziana Littamè e Claudia Speziali, Alfredo Luzi, Costantino Carlo Maria Maeder, Alessandro Marini, Michela Meschini, Anna Osmólska-Mętrak, Paolo Musu, Angelo Pagano, Patricia Peterle, Eliisa Pitkäsalo, Catherine Ramsey-Portolano, Lucia Re, Andrea Santurbano, Antonio Donato Sciacovelli, Hanna Serkowska, Guendalina Sertorio, Michele Sità, Jon R. Snyder, Jiří Špička, Joanna Szymanovska, Roberto Ubbidiente, Gherardo Ugolini, Marie Voždová.


Nella relazione di apertura prevale un’impostazione semiotica, la sezione Problematiche, influssi, ritorni comprende prospettive volte ad indagare sia aspetti e problemi della possibile traduzione in immagini del testo scritto, sia alcuni progetti di rilettura del passato da parte del cinema, sia l’influenza da esso esercitata sulla biografia intellettuale dei letterati e il cosiddetto effettorebound, la ricaduta sulla letteratura di aspetti formali e strutturali propri della scrittura cinematografica. Un carattere analogamente eterogeneo ha anche la sezione conclusiva del volume Generi, adattamenti, comprendente studi di singole opere cinematografiche, dei quali viene ricostruito il rapporto con l’antecedente letterario e con il contesto storico-culturale. Sempre in questa sezione, alcuni studiosi si avventurano su percorsi meno battuti, come quelli che legano il cinema al teatro, al fumetto o al cartone animato, altri danno conto di significative esperienze della cinematografia europea. Nella sezione intermedia,
Due autori, le proposte dei relatori hanno favorito una relativa omogeneità di contenuto, indirizzandosi verso lo studio dell’opera – e delle sue trasposizioni cinematografiche – di due scrittori italiani particolarmente attenti all’interscambio tra le due arti, Pirandello e Tabucchi.

Dall’introduzione di Alessandro Marini

Be the first to comment on "Dalla letteratura al film (e ritorno)"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*